venerdì 8 novembre 2013

I Pidocchi e il Concorso Paranix

"Papà, ha detto la maestra che qualcuno in classe ha degli ospiti in testa".
"E tu lo sai di che cosa stava parlando?"
Partecipa
 http://www.ilprincipeparanix.it/concorso/
"No, io non sento nessuno sulla mia testa".
"Si chiamano pidocchi e sono piccole creature senza ali che possono vivere in testa".
"Ma possono venire pure da me?"
"A loro piacciano tutte le teste, quelle dei ricchi e dei poveri, quelle di chi si lava molto o poco, quelle dei simpatici e degli antipatici".
"Ma io non li voglio".
"Allora occorre fare la prevenzione".
"E che cosa è?"
"Se non li hai ancora basta qualche spray adatto e così stanno lontani".
"Ma se vengono sulla mia testa che succede?"
"Niente di grave. Sicuramente potrai avere un po' di prurito, ma basta fare un trattamento con gli shampoo e usare un pettine adatto per mandarli via".
"E se mandiamo via i bambini che ce li hanno?"
"Mamma mia, esagerato. Mi sa che devi vedere questo cartone animato: Il Principe Paranix e l'invasione degli ultrapidocchi".
"Ho capito papà come si fa".
"Bene, allora adesso possiamo partecipare anche al CONCORSO Pido Click, un tranquillo weekend con i pidocchi".
"E che si vince?"
"Una Smartbox Soggiorno con mamma e papà"
"E che dobbiamo fare?"
"Scattare una foto ironica che rappresenti il grattacapo che si scatena in famiglia quando si scoprono i pidocchi".
"E poi?"
"Bisogna caricarla sul sito del Principe Paranix, farla votare a tutti gli amici e aspettare il giudizio della giuria che sceglierà tra quelle più votate".
"Ma la giuria è fatta da pidocchi?"
"No a papà, ma di sicuro ci sarà il Principe Paranix".
"Allora lo dico alla maestra che dice sempre che vuole un principe".
"Ma quella è un'altra storia a papà, lascia stare".


Per maggiori informazioni sui prodotti vista il sito Paranix 


    

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Tristezza

Francesco Uccello ha detto...

Che cosa è triste?

Anonimo ha detto...

i post sponsorizzati aka markette. per avere un flacone di shampoo antipidocchi gratis ti rovini la credibilità

Francesco Uccello ha detto...

Anonimo, che poi non è carino parlare con uno che non mette il nome, il blogger sarebbe anche un lavoro, ma questo lasciamolo stare. Non scrivo perché mi danno un flacone ne perché scambio merce. Te lo puoi scordare. I post sponsorizzati sono pagati per cui se ti danno fastidio non li leggere. Seconda cosa che siano pagati o meno faccio sempre una selezione per non perdere la credibilità. Una notissima casa di videogiochi mi ha contattato per mandarmi consolle e per pagarmi ed io ho detto no. La stessa cosa vale per una nota casa di giocattoli che voleva inviarmi i giochi per i miei figli o per chi mi voleva offrire un viaggio a Colonia per una importantissima fiera mondiale etc etc. La mia scrittura e il blog sono una passione, ma non capisco perché non possa essere anche un lavoro. E comunque a scuola di mio figlio ci sono i pidocchi per cui mi sembrava proprio il caso. Ed io ci metto la faccia, tu un po' meno. Grazie

Valeria Di Domenico ha detto...

Ciao , complimenti per il blog . Lo seguo spesso e' divertente e interessante , spero tu possa dare un'occhiata anche al mio se ti va. A presto :)



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...