venerdì 10 agosto 2012

Mo te lo spiego a papà perché la famiglia è sacra...pure in vacanza


“Papà, ma oggi viene il mio nonno?”
“Si e viene pure la nonna?”
“Belloooo. E pure zio Macco?”
“Si,si e pure zio Sandro”.
“Waaaa e dormono con noi?”
“Si, si tutti insieme, che gioia”. (Sarcastico logicamente)
 “Io posso andare a mare con loro?”
“Certo, tu devi andare a mare con loro”.

Una volta l’anno, durante le vacanze, la nostra famiglia si riunisce al gran completo. Ci sono i nonni e gli zii “emigranti” che vengono per trascorrere una settimana al mare con noi. Ogni anno io e MPS speriamo che questa settimana sia quella di riposo, ma invece…

Il nonno si sveglia presto e comincia a schiacciare le bottiglie di plastica alle 7:30 del mattino per fare la differenziata.

La nonna ti martella con frasi come: “Che volete mangiare oggi. E per i bambini che cosa cuciniamo? Oggi si deve fare un po’di spesa perché non abbiamo niente”.

Zio Macco, che vive nel fantastico mondo di Amelie, ha bisogno di una badante nonostante i suoi più che 30 anni e fa cose che farebbero inorridire anche la mamma più menefreghista. L’altro giorno DA1 è uscito dalla camera con i pantaloncini e gli slip dello zio in testa gridando: “Zio Macco senza mutande, zio Macco senza mutande”.

Zio Sandro invece alterna momenti di partecipazione (stamattina si è anche lavato la propria tazza del latte) a momenti di completa assenza, fantasticando posti lontani dove rifugiarsi senza bambini come DA2 che alle 8 gli saltano addosso sul letto al grido di “Staii dommendo?”

MPS, tutta la settimana, è alle prese con il tetris nel frigo. Le provviste per l’inverno che comprano i nonni sono sempre tante e non è facile farle incastrare tutte. La sua pazienza è infinita e la vedo che sbuffa per tutte quelle cose che non vanno.

Per me è una settimana di cazziate. MPS lo ha detto che non potendo sfogarsi sui bambini divento io l’unico parafulmine e se qualche volta sbaglio anche di mio allora sono saette.

I più contenti sono proprio DA1 e DA2 che ricevono qualche regalo, che sanno di poter mancare alle regole fissate la prima settimana e che agli amichetti possono dire: “Le bocce sono del mio nonno” o ancora “Questo dolce lo ha fatto la mia nonna”.

E’ sempre una cosa difficile gestire una famiglia, qualsiasi età abbiano i membri.
E’ sempre difficile convivere tutti insieme sotto lo stesso tetto anche solo per una settimana.
Per fortuna MPS crede che la famiglia sia una cosa sacra…anche in vacanza e allora Liett stritt cuccate miez*.

*Se ami qualcuno e il letto è stretto ti stringi (in ogni senso) pur di farlo dormire con te.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Oddio!!!!! Proprio come in tutte le famiglie...d'estate!!!! :-)

lucia ha detto...

si', e' vero, la famiglia e sacra...ma le vacanze lo sono di piu'!! e quindi non bisogna creare il benche' minimo presupposto di stress....io lascio sempre a casa 2 cose: orologio e...parenti ! purtroppo non ci riesco con il telefonino...ma per fortuna non prende dappertutto !

BABBOnline ha detto...

Passa a trovarmi, sei stato premiato:
http://babbonline.blogspot.it/2012/08/in-questa-calda-estate-almeno-piovono.html



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...