giovedì 5 aprile 2012

Mo te lo spiego a papà cosa sono i ricordi

A volte basta una conchiglia e un franmento di passato torna, si veste da racconto e incanta chi lo ascolta...soprattutto se è tuo figlio

Leggi su Style.it, vota usando le stelline e lascia un commento 

                                     Fonte: Style.it

4 commenti:

WonderDida ha detto...

hai ragione, è proprio facile spiegarlo così! e io che faccio che in questa casa che non è la nostra casa non abbiamo le nostre conchiglie? che quando siam partiti non m'è venuto in mente, di portarmi dietro i ricordi

PICCIO ha detto...

Beh ci sono sicuramente i ricordi del posto in cui siete. Comincia a raccoglierne qualcuna con i tuoi figli ora e tra un po' di tempo le tiri fuori e glielo spieghi. Per quelle che hai lasciato pazienza. Al massimo puoi incorniciare un disegno o una frase che le rappresenta e di tanto in tanto ne avrai ricordo. Sempre in bocca al lupo.
Cmq magari se non ti stufa il commento era bello pure sotto al post su Style.it

WonderDida ha detto...

Grazie, farò così...
il commento l'ho messo anche su Style, non so se ha funzionato. Ma rispondi anche da lì? perché vedi, per esempio non ci avevo mica pensato, che posso cominciare con i ricordi di qua! uno pensa che i ricordi magari siano quelli un po' lontani, e non che possono essere anche del mese scorso...

PICCIO ha detto...

Rispondo di quà e di là. Tranquilla.
Facciamo che se scrivo il post su Style rispondo su Style, se scrivo sul blog rispondo sul blog. Facile no? Il tuo commento è arrivato e ti ringrazio. Magari invia qualche foto appena raccogliete qualche ricordo speciale trovato in terra lontana. Grazie



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...